Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Sguardo
rivolto al futuro

· A Firenze l’incontro tra cattolici e luterani ·

Firenze, 21. «Possano cattolici e luterani camminare insieme al servizio dell’uomo e della persona umana, soprattutto della persona debole, ferita, malata e in situazione di criticità. Il tutto fondato sulla comprensione reciproca di quelle che sono le istanze di fede che oggi ci guidano e ci animano. Non sia un semplice umanitarismo a dettare il nostro impegno verso il prossimo ma la fede che va compresa, riletta».

Il vescovo luterano Munib Younan

È quanto ha dichiarato il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, aprendo, lunedì, il colloquio internazionale dal titolo: «Rileggere la Riforma». Ai lavori, tra gli altri, ha preso parte anche il vescovo Munib A. Younan, presidente della Lutheran World Federation (Lwf) su invito del Centro studi per l’ecumenismo in Italia di Venezia e dell’Università Cattolica di Pernambuco (Brasile).
«La Chiesa luterana — ha ricordato Younan — non spenderà questo 2017 guardando indietro. Questo è anche un anno di pentimento per quanto è accaduto nel passato e di impegno di riconciliazione per quanto ci aspetta in futuro. Crediamo che Dio ci stia chiedendo di guardare avanti ai prossimi 500 anni, ci stia chiedendo che cosa ha da dire oggi la Chiesa in un tempo di terrorismo religioso, odio, dolore, divisione. Abbiamo tutti come cristiani la responsabilità perché la luce di Cristo illumini il mondo. Questa è la Chiesa semper reformanda».

A Younan, lunedì, è stato anche consegnato il premio giapponese per la pace Niwano in quanto distintosi per «la perseveranza e la compassione nel suo lavoro di incoraggiamento del dialogo tra gruppi di diverse religioni nella Terra santa».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE