Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Con le famiglie di ex preti

· ​Venerdì della misericordia ·

Sette famiglie formate da giovani che hanno lasciato il sacerdozio: Papa Francesco ha voluto incontrarle nel pomeriggio dell’11 novembre, in occasione dell’ultimo appuntamento con i “venerdì della misericordia” voluti dallo stesso Pontefice come segni concreti di vicinanza in questo anno santo straordinario che volge al termine.

Il Papa ha trascorso un paio d’ore con questi giovani uomini, con le loro mogli e i loro figli, proprio per offrire una testimonianza di paterno affetto, visto che si tratta di persone che hanno compiuto una scelta spesso non condivisa dai confratelli sacerdoti e dagli stessi familiari. Dopo diversi anni dedicati al ministero presbiterale svolto nelle parrocchie — quattro di loro sono della diocesi di Roma, dove sono stati parroci in diverse comunità della città, uno è di Madrid, un altro dell’America latina e uno della Sicilia — è accaduto che la solitudine, l’incomprensione, la stanchezza per il grande impegno di responsabilità pastorale hanno messo in crisi la scelta iniziale. Sono quindi subentrati mesi e anni di incertezza e dubbi, che hanno portato a ritenere di aver compiuto una scelta sbagliata. Da qui, la decisione di lasciare il presbiterato e formare una famiglia.

Per incontrarli Papa Francesco ha lasciato Casa Santa Marta verso le 15.30 e ha raggiunto in automobile il quartiere di Ponte di Nona, all’estrema periferia di Roma est. In un appartamento, il Papa ha incontrato sette famiglie, tutte formate da giovani che hanno lasciato il sacerdozio negli ultimi anni.  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE