Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Con l’arte accompagno
il cammino di chi soffre

· A colloquio con il pittore cubano Kcho ·

Uno stile forte e sintetico come il monosillabo — Kcho — con cui ha scelto di farsi chiamare; non c’è traccia di sentimentalismo o di oleografia rassicurante nel-l’opera dell’artista cubano Alexis Leiva Machado, dedicata prevalentemente al viaggio per mare, esplorato e descritto in tutte le sue variabili, tragiche o liriche, attraverso la pittura, la scultura e le installazioni.

«Naufragio» (2011)

Dipingere è "una fase della creazione; mi sento un creatore, nello senso umano della parola — dice Kcho all’Osservatore Romano — vedo la creazione come una soluzione. Per me disegnare, scolpire, incidere, installare, costruire è un modo di sentire, è il mio modo di affrontare ogni giorno la vita e le sue sfide. È una forma superiore di dialogo e di scambio con il mondo che mi circonda, con il mondo in cui ci troviamo a vivere".

"Sono portatore - continua l'artista - dell’energia di un popolo illuminato dal sole e dal mare dell’isola di Nuestra Señora de la Caridad del Cobre, la patrona dei cubani. L’emigrazione è un problema globale e permanente". L’uomo si muoverà sempre in una Via Crucis, sottolinea Kcho (non a caso il suo ultimo ciclo di opere, «Via Crucis», è esposto al Palazzo della Cancelleria di Roma fino al 22 giugno), la via dolorosa che per molti inizia nel viaggio, una via incerta ma per milioni di persone, in tutto il mondo, improrogabile. Credo che quello che l’arte non tocca con la sua luce rischi di venire dimenticato, e ciò ovunque, a Gibilterra, nel Pacifico, a Lampedusa, nel Rio Grande, nel Mar dei Caraibi. In questi viaggi dalla destinazione incerta ma necessaria sta il mio cammino.

Silvia Guidi

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2018

NOTIZIE CORRELATE