Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Con il cuore a tutte le generazioni

Di bassa statura, di origine straniera e con un timbro di voce a dir poco particolare. Tutti motivi che avrebbero potuto impedire la sua ascesa laddove nessuno immaginava potesse arrivare, almeno mentre compiva i primi passi: la vetta del mondo della canzone francese. Una volta raggiunto l’obiettivo, il successo non lo ha mai abbandonato, nonostante il passare degli anni e l’evoluzione dei gusti musicali. Nato a Parigi il 22 maggio 1924, Charles Aznavour, nome d’arte di Shahnour Varinag Aznavourian, è morto nella notte tra domenica 30 settembre e lunedì 1 ottobre all’età di 94 anni, quando ancora prevedeva di esibirsi davanti al suo pubblico, per poi proseguire — come diceva non senza ironia — fino a cent’anni. In una sua celebre canzone, Je m’voyais déjà, Aznavour esprimeva il sogno dell’artista alla ricerca del successo. Un sogno che per lui è divenuto realtà. La sua popolarità, come cantante e come attore, è rimasta intatta sin dall’immediato dopoguerra. Ma quale è stato il suo segreto? Parlare con il cuore a tutte le generazioni, raccontando con grande semplicità la vita, quella vera. E poi toccare la sensibilità del pubblico con un insieme di testi commoventi e personali, con l’eleganza in scena, con qualche gesto da crooner appena abbozzato. Spesso le sue canzoni, tra cui alcuni grandi successi come Hier encore, La Bohème, Emmenez-moi, sono scritte in prima persona per fare in modo che ciascuno si ritrovi nel testo e ne condivida le emozioni. Raccontano la nostalgia, la paura del tempo che passa, i sogni e il desiderio di evasione. Ecco perché tutti ascoltano e riascoltano con piacere i suoi dischi, venduti a milioni nel mondo intero. Un successo internazionale — Aznavour è il nome di cantante francese più spesso citato all’estero — che gli ha permesso anche di far conoscere la sua Armenia, dove non ha mai vissuto ma che ha sempre portato dentro il cuore. (charles de pechpeyrou)

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE