Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Con gli uomini
e in mezzo agli uomini

· ​A Taranto il convegno nazionale delle Caritas diocesane ·

«La pace in Europa è minacciata e non parlo solo del terrorismo»: è uno degli avvertimenti lanciati oggi, martedì, dal cardinale Peter Turkson Kodwo Appiah, presidente del Dicastero per lo sviluppo umano integrale, parlando al trentanovesimo convegno nazionale delle Caritas diocesane sul tema: “Per uno sviluppo umano integrale”, che si concluderà giovedì 30 marzo a Castellaneta (Taranto) e che riunisce oltre 500 delegati da 155 diocesi. Il porporato ha avvertito che «il prossimo conflitto globale può essere provocato dall’accesso all’acqua. Nel mondo c’è sempre meno acqua potabile. L’acqua deve essere definita un diritto, invece c’è la tentazione di ridurla ad una commodity, ossia un bene primario da commercializzare». 

I lavori del convegno sono stati aperti ieri, lunedì, dal cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente di Caritas italiana, il quale ha focalizzato l’attenzione sul dramma dei migranti. «L’Europa, minata dalla crisi economica — ha ricordato il porporato — ha come termometro l’arrivo di migliaia di profughi, ma non riesce a trovare risposte condivise e finora ha fatto molte scelte pericolose». Il cardinale Montenegro ha osservato che «si spendono energie e risorse per rafforzare risposte militari, per costruire muri, per misure di repressione e controllo alle frontiere. Tutto questo — ha aggiunto — proprio mentre si celebrano i sessant’anni dalla firma dei Trattati di Roma, che rischiano di essere calpestati da politiche e scelte di chiusura, difesa degli interessi particolari, esclusione. È importante invertire la rotta e le priorità tra Vangelo e legge, uomo e regole dei codici, servizio e potere. Se facciamo la nostra parte è già un pezzettino di Europa che sta cambiando». 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE