Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Come si difende
la libertà religiosa

· Messaggio del Papa al quarto forum europeo ortodosso-cattolico ·

Un appello per la tutela della libertà religiosa in Europa e l’augurio che i cristiani del continente europeo sappiano con «dolcezza» e «rispetto» sempre «rendere ragione della speranza che è in loro».

È quanto Papa Francesco esprime nel messaggio di saluto ai partecipanti al quarto Forum europeo cattolico ortodosso che, dal 2 al 6 giugno, si svolge a Minsk, capitale della Bielorussia, sul tema «Religione e diversità culturale: sfide per le Chiese cristiane in Europa». Un’iniziativa promossa dal Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee), insieme con il patriarcato ecumenico e in accordo con le Chiese ortodosse presenti in Europa. In un messaggio a firma del cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, , e indirizzato al nunzio apostolico in Bielorussia, Claudio Gugerotti, il Papa manifestando il suo plauso per l’iniziativa, augura che «i lavori favoriscano il consolidarsi di rapporti di amicizia e di comunione». In particolare, si auspica «che in Europa la libertà religiosa sia tutelata in tutti i suoi aspetti e che i cristiani possano sempre con dolcezza e rispetto e con una retta coscienza rendere ragione della speranza che è in loro».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE