Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Come rigenerare spazi dismessi

Rigenerare spazi dismessi. Nuove prospettive per la comunità: è questo il titolo del Quaderno n. 37 della Fondazione Crc che verrà presentato a Cuneo, alla Tettoia di Piazza Virgilio, il 15 luglio. Il volume affronta il delicato problema della rigenerazione dei beni dismessi, proponendo non solo nuove possibilità di riutilizzo per finalità culturali, creative e sociali, ma anche linee guida e principali riferimenti normativi utili per istituzioni, soggetti privati e organizzazioni culturali. Introdotta dal Presidente della Fondazione Crc Giandomenico Genta, la tavola rotonda presenterà i risultati dell’indagine realizzata dal Centro Studi e Innovazioni della fondazione, in collaborazione con la Fondazione Fitcarraldo: quel che emerge è un patrimonio ricco ed eterogeneo di circa quattrocentocinquanta spazi e beni abbandonati solo nel territorio della provincia di Cuneo. Ampio spazio sarà dedicato alla sezione finale del quaderno, che presenta sette casi specifici scelti per la loro importanza e rappresentatività, offrendo in particolare due esempi di percorsi di rigenerazione significativi a livello nazionale: il Mercato Sonato di Bologna, presentato da Luca Cantelli dell’Orchestra Senza Spine, e il progetto Factory creativa Grisù di Ferrara, presentata da Massimo Marchetto, presidente del Consorzio Factory Grisù. A chiudere l’evento, un dibattito aperto tra enti locali, culturali, organizzazioni sociali del territorio e cittadini.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE