Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Come pregava
Gesù

· All’udienza generale il Papa parla del Padre Nostro ·

Salvador Dalí, «Paternoster» (1966)

«Quando noi preghiamo col Padre Nostro, preghiamo come pregava Gesù». Lo ha ricordato il Papa ai fedeli riuniti in piazza San Pietro per l’udienza generale di mercoledì 14 marzo. Nell’ambito del ciclo di catechesi dedicate alla messa, il Pontefice ha continuato la riflessione sulla liturgia eucaristica, parlando del momento della frazione del pane preceduto dalla «grande preghiera che ci ha insegnato Gesù».

Il Padre Nostro, ha sottolineato in proposito Francesco, «non è una delle tante preghiere cristiane» ma è la «preghiera dei figli di Dio», perché «fa risuonare in noi quei medesimi sentimenti che furono in Cristo». Nessuno, infatti, potrebbe chiamare Dio “Padre” senza essere stato generato da lui e ispirato dallo Spirito. «Quante volte c’è gente che dice “Padre Nostro”, ma non sa cosa dice» ha constatato il Papa, ribadendo che «quando noi preghiamo il “Padre Nostro”, ci colleghiamo col Padre che ci ama, ma è lo Spirito a darci questo collegamento».

Richiamando poi i diversi passaggi della preghiera, il Pontefice si è soffermato in particolare sulla richiesta di «remissione dei nostri debiti» e sull’impegno «a perdonare chi ci ha offeso». Questo, ha commentato, «non è facile, è una grazia che dobbiamo chiedere».

Quanto viene implorato nel Padre Nostro riecheggia poi nella preghiera del sacerdote e «riceve una sorta di sigillo nel rito della pace». Che, ha evidenziato Francesco, «è ordinato alla comunione eucaristica», perché «non è possibile comunicare all’unico pane che ci rende un solo corpo in Cristo, senza riconoscersi pacificati dall’amore fraterno».

L’udienza generale 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE