Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Come fiori
tra le macerie della Siria

· ​I progetti sostenuti da Caritas Italiana ·

Damasco, 16. «Come fiori tra le macerie»: è il titolo scelto da Caritas Italiana per un progetto in favore dei giovani siriani. Si tratta della realizzazione di un laboratorio professionale per l’acquisizione di competenze nell’ambito del restauro artistico e del mosaico, così da contribuire al recupero dell’enorme patrimonio culturale siriano andato distrutto a causa della guerra. «Vedere giovani siriani di fede cristiana e musulmana lavorare insieme nel restaurare chiese, moschee, quadri, mosaici sarà un segnale per tutto il paese», afferma Danilo Feliciangeli coordinatore di Caritas Italiana per i progetti in Medio oriente e Grecia. «Vivendo e lavorando insieme tra coetanei di diverse religioni e gruppi politici o etnici si potrà costruire una nuova generazione di siriani, impegnati insieme per il futuro del loro paese», aggiunge il responsabile della Caritas, che ha presentato il progetto in un recente convegno. Quello della collaborazione nello sviluppo di programmi di animazione socio-pastorale rivolti ai giovani è un campo che sta particolarmente a cuore a Caritas Italiana. Anche perché il tasso di disoccupazione tra i giovani siriani è stimato intorno al 78 per cento, mentre si calcola che solo il 24 per cento è raggiunto dagli aiuti umanitari e soltanto il 40 per cento dei programmi prevede interventi specifici per loro. Così, dopo una mappatura dei bisogni dei giovani, avvenuta grazie a una ricerca condotta nei mesi scorsi, si è giunti alla decisione di costituire a Damasco un laboratorio professionale, dove offrire corsi residenziali a giovani provenienti da tutto il paese, cristiani e musulmani.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE