Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Come essere bambini e vivere pericolosamente

Undici bambini (e due donne) sono morti in Afghanistan durante un raid aereo effettuato, sabato, dalle forze della Nato. Una strage che ripropone il drammatico scenario in cui i più piccoli continuano a pagare il prezzo più alto di violenze che non accennano a placarsi. Il raid è avvenuto nella zona di Shigai, nella provincia orientale di Kunar. Ne hanno dato notizia fonti ufficiali afghani. Una fonte locale ha poi spiegato che l’operazione aerea era stata richiesta dalle forze afghane e internazionali da terra, finite sotto attacco talebano. Nello scontro un soldato statunitense è morto e alcuni militari afghani sono rimasti feriti. Il presidente Hamid Karzai condannato il raid.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE