Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Combattimenti nello Yemen

· Nonostante gli sforzi diplomatici per porre fine al conflitto ·

Non conosce tregua la violenza nello Yemen. Nelle ultime 24 ore sono morte almeno 48 persone negli scontri scoppiati in varie zone del Paese, come hanno reso noto fonti della sicurezza yemenita. Oltre sessanta il numero dei feriti. I combattimenti hanno interessato soprattutto Taiz, Shabwa, Jawf e la provincia di Marib.

Forze lealiste che difendono la città di Taiz assediata dai ribelli huthi (Afp)

Da tempo lo Yemen è dilaniato dal conflitto tra i ribelli huti e le forze del Governo del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi, internazionalmente riconosciuto, che ha il sostegno di una coalizione guidata dall’Arabia Saudita. Nel caos politico e sociale, gruppi fondamentalisti come Al Qaeda nella penisola arabica e il cosiddetto Stato islamico (Is) hanno allargato la loro influenza soprattutto nella parte meridionale del Paese.

Intanto – come rende noto oggi con un tweet il principe ereditario Sheikh Mohammed bin Zayed Al Nahyan – gli Emirati Arabi Uniti hanno annunciato la fine delle operazioni in Yemen per le proprie truppe. Abu Dhabi ha tuttavia assicurato che le forze resteranno sul territorio yemenita per le abituali operazioni di antiterrorismo. Era stato in realtà il ministro di Stato per gli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti, Anwar Gargash, a pronunciare in precedenza un discorso nel quale annunciava la fine della guerra in Yemen per le forze emiratine. Gli Emirati Arabi Uniti sono stati tra i membri più attivi di un intervento nello Yemen a guida saudita che ha avuto inizio più di un anno fa con l’obiettivo di contrastare l’offensiva degli huthi — sostenuti dalle forze dell’ex presidente Abdullah Saleh — che avevano conquistati gran parte del territorio.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE