Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Click To Pray

C’è anche il profilo di Papa Francesco, con i suoi personali suggerimenti e inviti alla preghiera, in “Click To Pray”, l’applicazione ufficiale della Rete mondiale di preghiera del Papa. Da domenica 20 gennaio vi si accede facilmente cliccando sul pulsante “Papa Francesco” nella sezione “Prega in rete” e vi si trova già l’invito ad accompagnare la Giornata mondiale della gioventù con la recita del rosario per la pace. L’applicazione, infatti, è anche la piattaforma ufficiale di preghiera per la Gmg di Panamá e avrà, per l’occasione, una specifica sezione multimediale.

“Click To Pray” è, di fatto, un invito che corre sul web, uno strumento di condivisione mondiale di una missione voluta dal Pontefice: la preghiera comune per affrontare insieme le sfide dell’umanità e della Chiesa. Ha un sito web (www.clicktopray.org), ma anche applicazioni mobili (scaricabili sia su Android che su iOS) e ramificazioni sui social (Facebook, Twitter e YouTube).

La piattaforma — accessibile in sei lingue (spagnolo, inglese, italiano, francese, portoghese e tedesco) — ha tre sezioni principali: “Prega con il Papa”, con le intenzioni mensili che Francesco propone attraverso un videomessaggio; “Prega ogni giorno”, che suggerisce quotidianamente tre momenti di preghiera (mattina, pomeriggio e sera); e la già citata “Prega in rete”, dove tutti gli utenti (incluso il Pontefice) possono condividere le preghiere e pregare gli uni per gli altri.

A completamento del sito vi sono anche sezioni dedicate a chi volesse maggiormente approfondire e partecipare più attivamente alla Rete mondiale che il Papa ha costituito lo scorso anno come Opera pontificia (www.popesprayer.va) e che è diretta dal gesuita Frederic Fornos.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE