Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Chiamati a testimoniare l’unità

· Incontro fra il patriarca Bartolomeo e il primate anglicano Welby ·

Proseguire le relazioni e intensificare la cooperazione per dare una testimonianza comune nel mondo e in particolare in Europa: sono i propositi del patriarca ecumenico e arcivescovo di Costantinopoli, Bartolomeo, e del primate della Comunione anglicana e arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, incontratisi lunedì e martedì a Istanbul. 

Entrambi hanno ribadito l’importanza del dialogo teologico in corso e l’impegno al riguardo della Chiesa ortodossa e degli anglicani. Il colloquio — il primo da quando Welby è stato intronizzato come arcivescovo di Canterbury — si è svolto nel corso di due giorni caratterizzati da un clima di grande amicizia.

Il patriarca ecumenico e il primate anglicano hanno espresso in particolare «preoccupazione per l’ingiustizia presente in molte parti del mondo» e hanno pregato per i poveri, gli oppressi e per la pace e la giustizia in tutto il mondo, in particolare in Medio Oriente. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE