Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Chi sono i veri preti

· Il Papa mette in guardia dalle tentazioni della doppiezza e della mondanità ·

Non predicatori di complesse dottrine ma annunciatori di Cristo: è l’identikit dei veri preti tracciato dal Papa lunedì mattina, 25 gennaio, nell’udienza alla comunità del Pontificio seminario Lombardo in Roma, svoltasi nella Sala Clementina.

“Un altro aspetto essenziale che vorrei sottolineare – ha detto il Pontefice - è la necessità, per essere un buon sacerdote, del contatto e della vicinanza con il Vescovo. La caratteristica del sacerdote diocesano è precisamente la diocesanità, e la diocesanità ha la sua pietra angolare nella relazione frequente con il Vescovo, nel dialogo e nel discernimento con lui. Un sacerdote che non ha un rapporto assiduo con il suo Vescovo lentamente si isola dal corpo diocesano e la sua fecondità diminuisce, proprio perché non esercita il dialogo con il Padre della Diocesi”.

Il discorso del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE