Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Centralità della persona nell'opera di Serrano Ruiz

La centralità della persona nella giurisprudenza « coram » Serrano (a cura di Francesco Catozzella e Maria Cristina Bresciani, Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 2009, 3 volumi, pagine 1.282, euro 98, «Studi giuridici», 86) è il titolo dell'opera che viene presentata nel pomeriggio di martedì 12 gennaio alla Pontificia Università Lateranense. L'appuntamento è alle 17.30 nell'aula Pio XI, presenti il cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato, e lo stesso monsignor José María Serrano Ruiz, presidente della corte d'appello dello Stato della Città del Vaticano, che conclude l'incontro. Coordinati da Gian Luigi Falchi, giudice del medesimo tribunale, intervengono l'arcivescovo Rino Fisichella, presidente della Pontificia Accademia per la Vita e rettore dell'ateneo, il vescovo Antoni Stankiewicz, decano del tribunale della Rota Romana,  Giuseppe Dalla Torre, presidente del tribunale dello Stato della Città del Vaticano e rettore della Lumsa, e  Bruno Callieri. Il primo dei tre volumi contiene una sintesi sistematica del pensiero giuridico di monsignor Serrano Ruiz, il quale fin dagli anni della gioventù, fedele agli insegnamenti del concilio Vaticano ii, ha incentrato la propria attenzione nella considerazione della persona umana, protagonista e destinataria di tutto il sistema giuridico canonico. Accanto a riuscite e conosciute sentenze di monsignor Serrano Ruiz come prelato uditore del Tribunale apostolico della Rota Romana — due delle quali sono citate tra le fonti del Codice vigente — negli oltre quaranta anni di servizio, si trovano articoli relativi ai principali capi di nullità di matrimonio. Negli altri due volumi, i contributi di specialisti di filosofia, psicologia e scienze del comportamento umano, con le riflessioni di giovani studiosi, canonisti e umanisti cultori della letteratura, che iniziano ad avvicinarsi con spirito critico all'insegnamento del giurista spagnolo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

12 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE