Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cento milioni di poveri in più

· Rapporto della Banca mondiale sugli effetti del riscaldamento globale ·

La lotta al surriscaldamento globale è legata a doppio filo a quella contro la povertà. Lo suggerisce un rapporto della Banca mondiale, secondo cui proprio le conseguenze dei cambiamenti climatici potrebbero portare alla povertà estrema oltre 100 milioni di persone nel mondo entro il 2030.

Bambino in un ospedale  della capitale sudsudanese Juba (Afp

Il documento — pubblicato in vista della Cop21, la Conferenza mondiale sul clima di Parigi — sottolinea come sconfiggere la povertà, uno degli obiettivi adottati dall’Onu, sarebbe impossibile se proprio gli effetti dei mutamenti climatici non venissero presi in considerazione negli sforzi per lo sviluppo.

Altrettanto importante — rileva sempre il rapporto — è garantire che piani ambiziosi per ridurre il livello di emissioni siano in grado di prevenire eventuali ripercussioni negative sui popoli più indigenti. L’obiettivo, quindi, di combattere la povertà e affrontare i cambiamenti climatici viene descritto dagli analisti esperti della Banca mondiale come una «questione cruciale della nostra generazione».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE