Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Celso Costantini con i cattolici cinesi

· Novant’anni fa fondava la Congregazione dei discepoli del Signore ·

Nel 1927 il cardinale Celso Costantini fondava a Pechino il primo istituto religioso maschile cinese, da lui chiamato Congregatio discipulorum Domini (Cdd). A novant’anni da allora, l’importante ricorrenza è stata festeggiata in forma solenne l’8 luglio 2017 a Taiwan, dove attualmente ha sede la casa generale della Cdd. Per l’evento sono convenuti molti religiosi, figli spirituali di Costantini, oggi presenti in Estremo oriente, i quali svolgono una missione prevalentemente a favore di cinesi.

All’appuntamento dell’8 luglio sono intervenuti l’arcivescovo di Taipei, John Hung Shan-chuan, l’arcivescovo emerito della stessa arcidiocesi, Joseph Ti-kang, il segretario della nunziatura apostolica in Taiwan insieme ad autorità civili e a una folta rappresentanza di cattolici cinesi. Per la circostanza sono stati tradotti in lingua mandarina i due volumi, pubblicati recentemente dalla Libreria editrice vaticana, intitolati Il cardinale Celso Costantini: l’anima di un missionario e Il cardinale Celso Costantini: un cristiano da imitare, opere del professor Bruno Fabio Pighin.

La presentazione dei due libri è stata effettuata da Pietro Jiang Guo Xiong, docente all’università cattolica Fu Jen, fondata dallo stesso Costantini, primo delegato apostolico in Cina.

di John Chia

Già superiore generale della Congregazione dei discepoli del Signore

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE