Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cattolici francesi
più ospitali con i migranti

· Un sondaggio commissionato da quattro organizzazioni ecclesiali ·

La maggior parte dei cattolici francesi non ha una chiara opinione dei migranti, anche se sta avanzando una maggioranza relativa a favore dell’ospitalità. Questo, in estrema sintesi, il risultato del sondaggio commissionato da quattro organizzazioni ecclesiali all’Istituto francese di opinione pubblica (Ifop). Un approfondimento importante, considerato l’impegno della Chiesa, compiuto attraverso il Servizio nazionale per la pastorale dei migranti, Secours catholique - Caritas France, Ccfd Terre solidaire e il Servizio dei gesuiti per i rifugiati, che lavorano quotidianamente per accogliere i profughi e hanno come missione quella di promuovere il messaggio cristiano su questi temi, conformemente al magistero del Papa e alle indicazioni dei vescovi.

Queste quattro organizzazioni hanno quindi affidato a More in Common (iniziativa internazionale che mira a immunizzare la società contro la tentazione del ripiegarsi su se stessa), la cura di lavorare con l’Ifop a un nuovo sondaggio che il quotidiano «La Croix» ha pubblicato nei giorni scorsi. Diversi elementi indicano che «i cattolici difendono posizioni più moderate, ovvero più benevole rispetto all’insieme dei francesi in materia migratoria», afferma François-Xavier Demoures, direttore della ricerca e della strategia di More in Common. Il 61 per cento di loro, fra l’altro, rifiuta di chiudere completamente i confini ai migranti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2018

NOTIZIE CORRELATE