Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In Catalogna
notte di proteste
e disordini

· Almeno 30 arresti tra i manifestanti contro le condanne dei leader indipendentisti ·

La polizia locale catalana ha arrestato 30 persone per gli scontri registrati in nottata nelle diverse proteste contro la sentenza del processo ai leader separatisti. Lo riferisce l’agenzia Efe.

Un momento degli scontri di ieri a Barcellona (Ansa)

È stata particolarmente dura la contrapposizione tra i manifestanti e i Mossos d’Esquadra a Barcellona — il cui centro è diventato teatro di una battaglia, con barricate e incendi — ma sono state molto partecipate anche le manifestazioni a Girona, Tarragona, Lleida. E un momento di forte tensione si è vissuto anche nella città di Sabadell quando la polizia ha disperso i manifestanti che si erano rifugiati negli accessi dell’ospedale Parc Taulí. I servizi di emergenza medica (Sem) catalani hanno fatto sapere di aver assistito 74 persone rimaste ferite, di cui 37 nella capitale catalana. Nessuno risulta colpito gravemente.

Si è trattato del secondo giorno di proteste per le condanne inflitte dalla Corte suprema, lunedì scorso, ai promotori del referendum sull’indipendenza che si è svolto il 1° ottobre 2017.

Secondo «La Vanguardia», a Barcellona, dove in serata si contavano 40.000 persone in strada, i Jardinets de Gracia sono stati un punto focale dei disordini, «con gli agenti e i manifestanti in lotta per ogni palmo di terreno». È stato interessato dalle proteste tutto il quartiere centrale di Eixample. In particolare nel celebre Paseo de Gracia è intervenuta la polizia con i vigili del fuoco per spegnere i falò accesi dai dimostranti, tra l’avanzare delle ambulanze per assistere alcuni feriti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE