Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Capite quello
che ho fatto per voi?

· Dalle Bahamas l’invito per la giornata mondiale di preghiera ·

La giornata mondiale di preghiera di venerdì 6 marzo invita con forza a camminare sulle orme di Gesù e a servire il prossimo con amore incondizionato. Nella circostanza il sussidio è stato preparato da un gruppo femminile interconfessionale delle Bahamas e diffuso in più di 170 Paesi tramite una rete di comitati.

La pubblicazione s’intitola «Capite quello che ho fatto per voi?», con riferimento alla frase di Cristo pronunciata al termine della lavanda dei piedi (Giovanni, 13, 1-17). Immerse nella bellezza della loro terra circondata da acque cristalline, le donne delle Bahamas esclamano: «Signore dello stupore, il tuo amore profondo è forte come il sole, la tua misericordia è senza limiti come la sabbia, e la tua grazia ci circonda come le distese marine». Ancora più grande è la meraviglia davanti a Cristo, il Dio in ginocchio, che si piega con tenerezza a lavare i piedi dei discepoli, assumendo il ruolo di uno schiavo. Dalla contemplazione di questa scena sgorga una preghiera che ricorda la storia di un popolo segnato in passato dalla schiavitù nelle piantagioni di cotone: «Nostro Redentore e Liberatore, hai spezzato le catene della tirannia e dell’oppressione. Gesù nostro fratello che ami gli esclusi e i poveri, crocifisso e risorto, tu sei nostro profeta, sacerdote e re. Siamo stupiti per il tuo grande amore, profondo e incondizionato».

di Donatella Coalova

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE