Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Per camminare insieme
sulle orme dei martiri

· Il Pontefice in Romania dal 31 maggio al 2 giugno ·

«Vengo tra voi per camminare insieme». Rifacendosi al motto scelto per il viaggio, il Papa si rivolge così al popolo della Romania in un videomessaggio diffuso nel paese, nella sera di martedì 28 maggio, a poche ore dalla partenza. «Camminiamo insieme — spiega — quando impariamo a custodire le radici e la famiglia, quando ci prendiamo cura dell'avvenire dei figli e del fratello che ci sta accanto, quando andiamo oltre le paure e i sospetti, quando lasciamo cadere le barriere che ci separano dagli altri».

In programma da venerdì 31 al 2 giugno, la trentesima visita internazionale del pontificato ispira in Francesco «gioia», come confida egli stesso, per la possibilità di vedere «come pellegrino e fratello» un «Paese bello e accogliente».

Dopo aver ringraziato il capo dello Stato e le altre autorità nazionali per l’invito e per la collaborazione offerta, il Pontefice accenna agli incontri in agenda con il Patriarca e il Sinodo permanente della Chiesa ortodossa romena, e con i pastori e i fedeli cattolici. Inoltre Francesco sottolinea come in Romania ci siano «stati tanti martiri, anche in tempi recenti, come i sette vescovi greco-cattolici» che domenica eleverà agli onori degli altari a Blaj. La beatificazione sarà uno dei momenti centrali della visita, che si compie a vent’anni esatti dal precedente viaggio compiuto da Giovanni Paolo II nel maggio 1999.

Il videomessaggio del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE