Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In calo il flusso di migranti
nel Mediterraneo centrale

· ​I nuovi dati dell’agenzia Frontex ·

Migranti sbarcati in Spagna (Epa)

Lo scorso settembre il flusso dei migranti in arrivo in Europa — principalmente in Italia — attraverso la rotta del Mediterraneo centrale è diminuito dell’85 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno, attestandosi sulle 900 unità. Lo ha reso noto Frontex, l’agenzia Ue per il controllo delle frontiere, precisando che anche nel periodo gennaio-settembre il flusso si è ridotto, precisamente dell’80 per cento, per un totale di 20.900 migranti. A settembre la riduzione ha compensato l’aumento di quelli registrati sulla rotta del Mediterraneo occidentale.

Intanto, il ministro degli affari esteri francese, Nathalie Loiseau, ha spiegato che il recente episodio, denunciato ieri dall’Italia, di gendarmi francesi che hanno lasciato due migranti al confine su territorio italiano è stato il frutto dell’«errore» di personale arrivato da poco sul posto, assicurando comunque un’inchiesta in merito.  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE