Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Tutti siamo fratelli

· Videomessaggio alla vigilia della partenza per la Corea ·

«La Chiesa è la grande famiglia in cui tutti siamo fratelli in Cristo». Lo ricorda Papa Francesco in un videomessaggio rivolto ai coreani nell’imminenza del viaggio in programma dal 13 al 18 agosto. Invitando i fedeli a pregare «affinché questo viaggio apostolico porti buoni frutti per la Chiesa e per la società coreana», il Pontefice evidenzia due motivazioni fondamentali alla base della sua visita: la partecipazione alla sesta giornata asiatica della gioventù e la beatificazione di Paul Yun Ji-chung e di 123 compagni martiri della fede. 

«Ai giovani in particolare — assicura — porterò l’appello del Signore: “Gioventù dell’Asia, alzati! La gloria dei martiri brilla sopra di te”». Essi infatti, spiega, «sono portatori di speranza e di energie per il futuro». E a loro spetta raccogliere l’eredità della fede custodita dagli anziani, senza i quali «i giovani sarebbero privi di memoria. L’incontro tra gli anziani e i giovani è garanzia del cammino del popolo».

* * *

E al viaggio del Pontefice è dedicata l'edizione speciale del mensile «donne chiesa mondo», in edicola con il quotidiano di mercoledì 13. A parlare del cristianesimo in Corea sono le donne «che — scrive Lucetta Scaraffia nell'editoriale — trovano nella cultura cristiana quel rispetto e quella considerazione per i loro bisogni che sono ignoti alla società coreana, e del cristianesimo diventano quindi le più convinte sostenitrici». Insieme con un’intervista di Cristian Martini Grimaldi a Yuna Kim, giovane pattinatrice olimpica convertitasi al cattolicesimo, nelle pagine dello speciale sono raccolte le testimonianze di Lee Mi-Kyung, molto attiva nella difesa dei diritti delle donne, di alcune giovani che saranno presenti all’incontro con il Papa e di Helen Kyung Soo Kwon, che racconta la storia della martire della prima comunità cattolica coreana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE