Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Buon non compleanno

· Due mostre su Veronese senza che ci sia alcuna ricorrenza ·

È un vero e proprio “non compleanno” quello che si festeggia in questi mesi tra Italia e Inghilterra intorno a uno dei massimi rappresentanti della pittura veneta del Cinquecento, Paolo Veronese. 

Lo scrive Claudia Daniotti, sottolineando che potrà sorprendere che, in un anno in cui non cade alcuna ricorrenza legata alla vita, o alla morte, del pittore, ben due grandi mostre monografiche, più altre quattro di minor ampiezza, siano state organizzate a celebrarne l’attività.

Da poco conclusa alla National Gallery di Londra l’esposizione «Veronese: Magnificence in Renaissance Venice» (19 marzo-15 giugno), il 5 luglio scorso ha aperto i battenti al Palazzo della Gran Guardia di Verona «Paolo Veronese. L’illusione della realtà» (fino al 5 ottobre prossimo). E se proprio in queste ore è arrivato in città, proveniente dal Musée des Beaux-Arts di Lille, Il Paradiso, l’ultima opera a raggiungere Palazzo della Gran Guardia sarà, il 10 settembre, il prezioso e fragile disegno con il San Giorgio del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi.  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE