Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Bradbury e il popolo degli uomini-libro

· La morte dell’autore di «Fahrenheit 451» e delle «Cronache marziane» ·

Una copia digitale di The Martian Chronicles è al sicuro su Marte, in un non meglio precisato luogo vicino al polo nord del pianeta rosso, nel caso che il mondo apocalittico nemico dei libri descritto da Raymond Douglas Bradbury possa diventare - integralmente - realtà sul pianeta Terra.  La missione è stata portata a termine nel 2007 dalla sonda Phoenix Mars Lander della Nasa; in questi giorni l'agenda aerospaziale americana stava progettando una video-intervista allo scrittore da mandare in onda (prima sulla Terra, poi sul quarto pianeta del sistema solare) ad agosto, in occasione della prossima missione marziana, ma non è stato possibile realizzarla; Bradbury è morto il 5 giugno scorso, a 91 anni. Ha lavorato fino all'ultimo, continuando la sua attività di scrittore e conferenziere e litigando con la tecnologia, che ben presto aveva cessato di amare, dopo una forte infatuazione giovanile, e gli ammiratori troppo zelanti che gli hanno reso omaggio con citazioni non sempre gradite: quando al suo capolavoro, Fahrenheit 451 , si è ispirato il regista Michael Moore per il suo documentario Fahrenheit 9/11 sull'11 settembre 2001, Bradbury si è detto molto infastidito dal "furto" del titolo.
Fantasy non è sinonimo di fantascienza, ha sempre tenuto a precisare l'autore; il suo romanzo più celebre, dedicato alla conversione del vigile del fuoco Guy Montag dall'anestesia di un paradiso artificiale alla bellezza (e alla durezza) della realtà autentica,  noto in Italia anche con il nome Gli anni della Fenice , ha a che fare con il presente, più che con il futuro. Una metafora impietosa del mondo contemporaneo che ha fatto scuola: la saga di Matrix , o il film The Truman Show non sono altro che ulteriori, creative variazioni sul tema.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE