Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A braccia aperte

· Il 12 dicembre messa del Papa a San Pietro per la Vergine di Guadalupe ·

Il prossimo 12 dicembre, festa di Nostra Signora di Guadalupe, Papa Francesco presiederà la concelebrazione eucaristica nella basilica di San Pietro in onore della patrona dell’America latina, affidando alla sua intercessione l’evangelizzazione e la promozione umana dei popoli del continente, per i quali invocherà pace, giustizia e unità. 

Ne dà notizia un comunicato della Pontificia commissione per l’America latina, che sottolinea come quel giorno la preghiera mariana unirà il centro della cattolicità alla basilica santuario di Città del Messico e a tutti i luoghi che, dall’Alaska alla Terra del fuoco, sono accomunati dalla devozione alla Vergine di Guadalupe.

La messa, che avrà inizio alle 18, sarà preceduta, a partire dalle 16.45, dall’ingresso in basilica delle bandiere di tutti i Paesi del continente, dall’omaggio all’immagine della patrona, dalla successiva recita del “rosario guadalupano” e da una preghiera di Avvento accompagnata da canti della tradizione popolare latinoamericana. La celebrazione sarà accompagnata dai canti della Misa criolla del compositore argentino Ariel Ramírez, la cui esecuzione sarà diretta dal figlio, Facundo Ramírez, con il suo gruppo musicale argentino, Patricia Sosa come invitata e la collaborazione del coro romano Musica Nuova. È significativo come esattamente cinquant’anni fa Ariel Ramírez presentò a Paolo VI la sua opera appena composta. La presenza di questo gruppo musicale è stata resa possibile grazie alla collaborazione della presidenza argentina.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE