Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Blitz delle forze speciali
a Parigi

· ​Assaltato un covo jihadista ·

Si è concluso nella tarda mattinata di oggi l’assalto delle forze di sicurezza francesi contro un covo di terroristi jihadisti a Saint-Denis, sobborgo alle porte di Parigi. «Voglio che tutta la potenza dello Stato sia messa a servizio dei cittadini» ha detto il presidente, François Hollande, in conferenza stampa subito dopo l'assalto. «Lo Stato di emergenza restringerà temporaneamente le nostre libertà, ma le misure d’emergenza serviranno per ristabilire le nostre libertà in futuro» ha sottolineato il leader socialista, per poi tornare a ribadire: «Siamo in guerra contro il terrorismo che ha deciso di dichiararci guerra». Secondo una fonte della polizia, nel corso dell’operazione a Saint-Denis sono morte due persone collegate ai sanguinosi attentati di venerdì scorso, che hanno seminato sangue e orrore nella capitale della Francia, facendo almeno 132 morti. Sette gli arrestati, tre dei quali nell’appartamento preso di mira dalle forze dell’ordine, che stanno dando la caccia all’ideatore della carneficina di Parigi, il jihadista belga, Abdelhamid Abqaoud. Tra i morti del blitz delle forze speciali c’è anche una donna, che si fatta saltare in aria azionando il suo giubbotto esplosivo. Subito dopo la conclusione del consiglio dei ministri, Cazeneuve si è recato a Saint-Denis sul luogo del blitz delle forze di sicurezza, elogiando gli agenti e gli abitanti del posto.Gli inquirenti hanno aggiunto che l’assalto al covo jihadista è stato deciso dopo che le indagini avevano indicato l’appartamento come possibile rifugio di Abqaoud. Ma di lui e dell’altro grande ricercato, Salah Abdelsalam, ritenuto l’organizzatore e l’esecutore della carneficina, ancora nessuna traccia.  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE