Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

L’evangelizzazione al centro di tutto

· ​Bergoglio e Paolo VI ·

Si svolge sabato 21 febbraio presso l’Eremo dei Santi Pietro e Paolo, in Località San Pietro a Bienno, in provincia di Brescia, il convegno sul tema «Dalla Evangelii nuntiandi alla Evangelii gaudium. 

Amedeo Brogli, «Paolo vi»

Il beato Paolo VI maestro di Evangelizzazione». Nella sua relazione il cardinale Paul Poupard, presidente emerito del Pontificio Consiglio della cultura e del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso, scrive che chi legge l’Esortazione apostolica Evangelii gaudium del Santo Padre ai fedeli cristiani sulla gioia del Vangelo che riempie il cuore e la vita intera di coloro che s’incontrano con Gesù, «per invitarli a una nuova tappa evangelizzatrice marcata da questa gioia», non è sorpreso di scoprire che la prima delle ben 217 note del testo si riferiscono all’Esortazione apostolica Gaudete in Domino, rallegratevi nel Signore, di Paolo VI (9 maggio del 1975). Ma poi stupisce che quasi a ogni pagina del testo di Papa Francesco, vi sia una citazione dell’esortazione apostolica Evangelii nuntiandi di Paolo VI, dell’8 dicembre 1975.

E la prima citazione ribadisce proprio il fervore, la dolce e confortante gioia di evangelizzare con l’appello accorato di Paolo VI: «Possa il mondo di nostro tempo (...) ricevere la buona Novella, non da evangelizzatori tristi e scoraggiati, impazienti e ansiosi, ma da ministri del Vangelo la cui vita irradi fervore, che abbiamo per prima ricevuto in loro la gioia del Cristo». E così prosegue Francesco, sulla scia del beato Paolo VI, maestro di evangelizzazione. Ci si può dunque chiedere come mai questo legame così forte, tra le due esortazioni apostoliche, e diciamo, tra i due Papi, Paolo e Francesco?

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE