Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Benedizione
degli oli e del crisma

Uno stuolo di preti, quasi duemila, hanno partecipato alla messa del crisma celebrata da Papa Francesco all’altare della confessione della basilica di San Pietro, nella mattina del Giovedì santo. Tutti hanno rinnovato le promesse sacerdotali davanti al Pontefice.

Poi è stato il momento della benedizione degli oli e della consacrazione del crisma, introdotto dalla processione con tre carrelli — ciascuno di un colore diverso a seconda dell’olio contenuto nelle anfore — che è partita dalla cappella della Pietà, attraverso il transetto dei santi Processo e Martiniano, al canto dell’O Redemptor.

I carrelli — di colore bianco per l’olio degli infermi, viola per quello dei catecumeni e rosso per il crisma — erano portati da quattro diaconi. Un altro diacono recava una piccola anfora con le sostanze profumate, poi versate nel crisma. Il Papa si è chinato alitando sull’anfora contenente il sacro crisma e ha recitato la preghiera.

L’olio per la celebrazione della messa è stato offerto dalla Sagrestia Pontificia. Le essenze profumate sono state fornite da Alchimia natura di Modena e dall’azienda agrumicola Misilmeri di Palermo. Gli oli sono destinati a San Giovanni in Laterano, dove vengono distribuiti ai sacerdoti della diocesi di Roma per l’amministrazione dei sacramenti nel corso dell’anno. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2017

Prossimi eventi

NOTIZIE CORRELATE