Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Benedetto XVI a Milano

· Venerdì pomeriggio l'arrivo in una città in festa per l'Incontro mondiale delle famiglie ·

Benedetto XVI è a Milano per le celebrazioni conclusive del VII Incontro mondiale delle famiglie. È giunto nel capoluogo lombardo venerdì pomeriggio, 1° giugno, e vi resterà fino a domenica 3, per riportare all'attenzione del dibattito internazionale l'istituzione fondamentale di ogni società civile.

Il flusso ininterrotto di pellegrini che continuano ad arrivare con ogni mezzo - voli speciali, pullman, treni e automobili - sta dando un volto di festa ai luoghi pubblici della città: solo nella giornata di ieri, giovedì 31, sono stati registrati trentamila visitatori alla Fiera internazionale della famiglia, mentre nelle parrocchie ambrosiane si sono svolti momenti di condivisione tra comunità locali e delegazioni di fedeli di ogni latitudine. I piccoli disagi che i milanesi devono sopportare per quest'invasione pacifica sono ampiamente ripagati dall'atmosfera di gioia che si respira ovunque.

Intanto, in concomitanza con l'arrivo del Papa a Milano,  giunge al termine la tre giorni del congresso teologico-pastorale, nel corso della quale si sono susseguite  testimonianze e tavole rotonde per affrontare il tema «La famiglia: il lavoro la festa». Gli esempi positivi emersi lasciano ben sperare per il futuro, nonostante sull'istituzione familiare pesino la crisi economica e la mancanza di adeguate politiche di sostegno.

Per il Pontefice questo XXVIII viaggio in Italia - il più lungo tra quelli compiuti finora nella Penisola, con ben tre giorni e due notti di permanenza -  è l'occasione per visitare la grande arcidiocesi ambrosiana: anzi i primi appuntamenti sono proprio con la cittadinanza in piazza Duomo e poi nel Teatro alla Scala, dove assiste a un concerto in suo onore, con le delegazioni dell'Incontro mondiale delle famiglie. Diretto dal maestro Daniel Barenboim, l'appuntamento musicale è dedicato alle vittime del terremoto in Emilia e Lombardia.

Sabato 2, la visita di Benedetto XVI prosegue in duomo con la celebrazione dell'ora media secondo l'antico rito ambrosiano, e poi allo stadio Meazza con un incontro riservato ai cresimandi. Nel pomeriggio in arcivescovado il Papa incontrerà quindi le autorità e gli imprenditori locali, prima di partecipare, nel parco di Bresso,  alla festa delle testimonianze che di fatto anticipa la messa domenicale conclusiva dell'Incontro mondiale delle famiglie. La celebrazione avrà luogo l'indomani mattina, sempre nel grande parco capace di accogliere l'enorme folla di fedeli attesa. In arcivescovado Benedetto XVI pranzerà con cinque famiglie, che rappresentano i continenti di provenienza, e nel pomeriggio infine saluterà gli organizzatori dell'avvenimento, per poi ripartire dall'aeroporto di Linate.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE