Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Battaglia nel centro di Aden

· I ribelli sciiti huthi avanzano nonostante i raid sauditi ·

I carri armati dei ribelli sciiti huthi sono entrati nelle scorse ore nel centro di Aden, la roccaforte delle truppe fedeli al presidente Abd Rabbo Mansour Hadi nello Yemen del sud. Lo ha riferito l’emittente Al Jazeera, citando testimoni locali. E, mentre si intensificano i combattimenti, nelle ultime ore truppe straniere di nazionalità non precisata sono sbarcate al porto della città. Lo riporta la Bbc.

Ribelli huthi nelle zone occupate (Ansa)

L’avanzata degli huthi verso Aden non ha quindi risentito dei raid lanciati la scorsa settimana da una coalizione guidata dall’Arabia Saudita che sostiene le forze lealiste. «Se Aden cadesse sarebbe un disastro per la città e per la sua gente», ha ammesso oggi il ministro degli Esteri yemenita, Riad Yassin, in una dichiarazione alla stessa televisione del Qatar. Yassin non ha escluso che i Paesi alleati dell’Arabia Saudita nell’operazione «Tempesta conclusiva» possano fare ricorso a un intervento di terra contro i ribelli sciiti. Intervistato dal sito web libico «Al Wasat», il capo della diplomazia yemenita ha spiegato che «l’operazione militare proseguirà sino a quando il presidente Abd Rabbo Mansur Hadi non potrà ritornare a San’a per adempiere al suo incarico e dopo il completo ritiro delle forze sciite huthi che hanno occupato la capitale e le sue istituzioni».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 febbraio 2020

NOTIZIE CORRELATE