Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Barack Obama rassicura l’Ucraina

· Cancellato il vertice del g8 con la Russia a Soci ·

Il presidente statunitense davanti alla «Ronda di notte» di Rembrandt (Ap)

Le azioni della Russia in Ucraina e in Crimea «minano le fondamenta dell’architettura della sicurezza globale e mettono in pericolo la pace e la sicurezza in Europa. Ucraina e Stati Uniti ribadiscono che non riconosceranno l’illegale tentativo della Russia di annettere la Crimea che è una parte integrante dell’Ucraina. Gli Stati Uniti continueranno ad aiutare l’Ucraina ad affermare la sua sovranità e l’integrità territoriale». È quanto ribadiscono oggi in una nota congiunta i Governi di Washington e di Kiev, a margine della seconda giornata di lavori del summit sulla sicurezza nucleare a L’Aja, in Olanda. E sempre a L’Aja, i leader del G7, ovvero Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Francia, Giappone, Italia e Canada, oltre ai rappresentanti dell’Unione europea, come protesta per le iniziative definite inaccettabili di Mosca, hanno deciso ieri che non incontreranno più il presidente russo, Vladimir Putin, finché «non cambierà comportamento». La prossima riunione si terrà a Bruxelles a giugno, a sette. Niente g8 di Soci, quindi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE