Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A Bangui
pace difficile

· Al via la missione dell’Onu nella Repubblica Centroafricana ·

Non si annuncia facile né veloce il successo della Minusca, la missione dell’Onu che da oggi, lunedì 15, subentra formalmente nella Repubblica Centroafricana alla Misca, quella dispiegata dai Paesi dell’area da un anno e mezzo.

«Il nostro compito ha un triplice obiettivo: proteggere la popolazione, appoggiare il processo politico, contribuire al ripristino dell’autorità dello Stato», ha detto il generale senegalese Babacar Gaye, che oggi ha preso il comando della Minusca. A ostacolare tale compito, però, concorrono l’insicurezza persistente, la fragilità delle istituzioni di transizione imposte dalla comunità internazionale e guidate dalla presidente Catherine Samba-Panza e la mancanza di risorse economiche per ricostruire un Paese già di per sé tra i più poveri al mondo, nonostante non trascurabili risorse minerarie, e ormai devastato dal conflitto civile. Appena una settimana fa, tra l’altro, il Consiglio nazionale di transizione ha ammesso l’impossibilità di rispettare i tempi annunciati, confermando quanto previsto da gran parte degli osservatori. «Nel contesto attuale, è tecnicamente impossibile tenere le elezioni presidenziali e legislative alla scadenza programmata del febbraio 2015», ha infatti dichiarato il presidente del Parlamento provvisorio. L’autorità dello Stato al quale i caschi blu devono dare sostegno è il Governo del primo ministro Mahamat Kamoun, varato a fine agosto, al quale partecipano anche rappresentanti delle milizie armate. Queste però non hanno finora dato alcun segnale concreto della volontà di mettere fine al conflitto.

Pierluigi Natalia

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE