Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Bambini
sotto attacco

· Scuole e ospedali presi di mira nelle zone di conflitto ·

La denuncia alla vigilia del vertice umanitario mondiale

Alunni in una scuola in Costa d’Avorio (Afp)

Un rapporto del Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia (Unicef) — reso noto alla vigilia dal vertice umanitario mondiale, che si terrà a Istanbul, in Turchia, dal 23 al 24 maggio prossimi — rileva che in media ogni giorno, nelle zone di conflitto, quattro tra scuole e ospedali vengono attaccati od occupati da gruppi armati o militari. «Gli attacchi contro gli istituti di istruzione e nei nosocomi durante i conflitti sono in allarmante e terribile crescita», recita la nota del direttivo dei programmi di emergenza dell'agenzia delle Nazioni Unite. I drammatici dati sono tratti dall’ultima relazione del segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, sui bambini nei conflitti armati, secondo cui nel 2014 sono stati documentati oltre 1500 episodi di attacchi o di uso per scopi militari di scuole e ospedali. «I bambini vengono uccisi, feriti o resi disabili in modo permanente nei luoghi dove invece devono sentirsi protetti e al sicuro — si legge ancora nel rapporto — e gli attacchi contro scuole e ospedali durante un conflitto sono una tendenza allarmante e vergognosa». Tutte situazioni che mettono in serio pericolo bambini e adolescenti, che — spesso malnutriti — corrono elevati rischi di arruolamento forzato.

A Istanbul, nel corso del vertice umanitario mondiale, i maggiori leader a livello globale si confronteranno su come rispondere effettivamente alle più grandi emergenze umanitarie e come organizzare una migliore risposta per le sfide future.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE