Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Baghdad
scossa da attentati

· ​Dieci morti negli attacchi a due alberghi di lusso ·

Due potenti esplosioni, avvenute questa notte quasi contemporaneamente nei parcheggi di due lussuosi alberghi di Baghdad, hanno provocato la morte di dieci persone e una trentina di feriti. 

Un’autobomba esplode a Baghdad (Reuters)

Il quartiere dove sono avvenute le deflagrazioni ospita anche gli uffici di molti organi di stampa stranieri e numerosi locali particolarmente frequentati all’ora degli attentati, intorno alla mezzanotte. Secondo le ricostruzioni delle forze dell’ordine, la prima esplosione ha colpito l’hotel Babil: sei persone sono rimaste uccise e quindici ferite. L’altra bomba è esplosa circa un minuto dopo nel parcheggio del Cristal (ex Sheraton) e ha ucciso quattro persone, ferendone anche qui una quindicina. Non ci sono, al momento, rivendicazioni e gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi. Organi di stampa ricordano che su Baghdad grava da settimane la minaccia del cosiddetto Stato islamico (Is), le cui milizie dopo la vittoria a Ramadi — peraltro rimessa in dubbio da un inizio di controffensiva dell’esercito — avevano annunciato di voler marciare sulla capitale.

Tuttavia, l’Is non è certo l’unico gruppo iracheno pronto a fare ricorso al terrorismo. Tra l’altro, gli alberghi di lusso di Baghdad sono bersaglio di attentati già da molto prima che l’Is si costituisse. I primi attacchi ci furono nell’ottobre del 2004 quando tre potenti esplosioni scossero il centro e due razzi furono sparati contro lo Sheraton, incendiandolo.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE