Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Autogol della Commissione Europea

Tacchi a spillo, minigonne, pose provocanti, rossetti squillanti, ammiccamenti variegati e inequivocabili di tre ragazze: non sono gli ingredienti dell’ennesimo filmato misogino di serie B, bensì gli assi della nuova campagna della Commissione Europea volta ad avvicinare le ragazze dei 27 Paesi membri alla scienza. Ecco il motivo della campagna triennale lanciata dal video Science is a Girl Thing , commissionata dall’irlandese Marie Geoghegan Quinn, commissaria all’innovazione. Sorprende il tenore dell’autogol, un clamoroso boomerang contro cui la Rete è insorta. Ciliegina sulla torta, la presenza di un uomo nel video. Tanto le tre sono pronte per una serata in discoteca, quanto lui è impeccabile per il laboratorio: di camice munito, è al microscopio nell’arduo tentativo di non farsi distrarre. La scienza è un gioco da ragazze o sulle ragazze?

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE