Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Attraverso la musica

· ​La cappella Sistina in Germania ·

Un segnale in favore dell’ecumenismo arriva dalla Germania, dove la Cappella Musicale Pontificia Sistina si è recata nell’ambito di un processo di avvicinamento alla cultura protestante attraverso la musica. Il 19 maggio a Dresda i cantori del Papa si uniranno a quelli della Frauenkirche, uno dei simboli dell’architettura protestante, durante la celebrazione dei vespri. 

La Frauenkirche a Dresda

La Sistina, diretta da Massimo Palombella, sta in questo modo restituendo la visita che nel gennaio scorso ha visto i cantori della Frauenkirche ospiti in Vaticano durante i vespri celebrati da Papa Francesco in occasione della Giornata mondiale per l’unità dei cristiani.

La visita a Dresda fa parte integrante di un tour della Sistina in Germania che toccherà i luoghi della riforma protestante. La prima sosta è stata il 17 maggio a a Wittenberg, la città di Lutero. Il 18 a Berlino è previsto tra l’altro un incontro con la cancelliera Angela Merkel, poi il coro raggiungerà Dresda.

Questo viaggio si svolge nell’ambito di un progetto iniziato con Benedetto XVI e continuato con Papa Francesco. Nel maggio 2015 il coro della Sistina si è esibito a Oxford assieme a quello del New College, diretto da Robert Quinney, e poi a Londra, con il Coro di Westminster Abbey diretto da James O’Donnell. Quest’ultima formazione, poi, ha visitato il Vaticano per un concerto nella Cappella Sistina durante il quale sono stati eseguiti brani sacri della tradizione cattolica e anglicana. (marcello filotei)

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

09 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE