Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Attentato in Iran

· ​Almeno ventinove morti nella città sud-occidentale di Ahvaz ·

Almeno 24 persone sono morte, e oltre cinquanta ferite, in un attacco sferrato oggi durante una parata militare nella città sud-occidentale iraniana di Ahvaz. Nel riferirne, i media statali hanno precisato che gli assalitori — in uniforme — hanno sparato da dietro una tribuna.

«I terroristi erano quattro, due sono stati uccisi e due arrestati», hanno confermato fonti locali. Tra le vittime figurano anche almeno otto membri del corpo delle guardie della rivoluzione, che stavano partecipando alla parata militare, organizzata in occasione dell’anniversario (22 settembre del 1980) dell’invasione dell’Iran ordinata da Saddam Hussein.

L’attacco è durato una decina di minuti. Al termine, le forze di sicurezza hanno ripreso il controllo della situazione. L’agenzia di stampa Isna informa che l’attentato è stato rivendicato dal Movimento di liberazione Al-Ahwaz, gruppo attivo nel Khuzestan, lungo il confine con l’Iraq, dove si concentra la minoranza araba degli Ahwazi.

L’Iran risponderà «rapidamente e decisamente», ha dichiarato il ministro degli esteri, Mohammad Zarif, su Twitter, affermando che i responsabili sono «terroristi reclutati, addestrati, armati e pagati da un regime straniero». Ahvaz è il capoluogo della provincia del Khuzestan, area ricca di petrolio, ed è stata teatro di alcuni tra i più cruenti scontri a fuoco durante la guerra tra Iran e Iraq. E proprio il ricordo di quel conflitto è al centro di una settimana di commemorazioni in tutto il paese.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE