Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Attacco jihadista
in Burkina Faso

· Sono morti 14 civili ·

Alla vigilia del vertice del g5 Sahel a Ouagadougou, un nuovo attacco jihadista ha colpito il Burkina Faso e la risposta delle forze armate è stata immediata.

Un soldato a Ouagadougou (Afp)

L’attacco di lunedì durante il quale quattordici civili sono stati uccisi nel nord del paese a Kain, una cittadina della provincia di Yatenga al confine con il Mali, è uno dei più gravi attacchi registrati in Burkina Faso, dove da molte settimane si moltiplicano gli episodi di violenza. In risposta, i militari hanno condotto raid aerei in tre province settentrionali, durante i quali sono stati «neutralizzati» 146 «terroristi», un bilancio estremamente elevato di cui l’Agenzia France-Presse non ha avuto tuttavia conferma da fonti indipendenti. La stessa agenzia ha precisato che una fonte dell’esercito burkinabé ha dato la spiegazione del termine «neutralizzare» che in questo caso significa «uccidere». Le forze armate non registrano nei loro ranghi nessuna perdita di vite umane ma soltanto qualche ferito lieve, e confermano che le operazioni di risposta sono ancora in corso.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE