Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A un passo
dall’accordo sulla Grecia

· ​Importanti progressi nel negoziato tra il Governo di Alexis Tsipras e la Commissione europea ·

Il vertice straordinario dei capi di Stato e di Governo dell’Ue sulla Grecia ha registrato ieri importanti progressi e questa volta sembra che il dialogo sia sulla buona strada. 

«Dobbiamo trovare un accordo questa settimana semplicemente perché non abbiamo i tempi supplementari» ha dichiarato il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, al termine della riunione. Pur essendo arrivate in ritardo, tanto che né le istituzioni né l’Eurogruppo hanno potuto analizzarle nel dettaglio, le nuove proposte greche sono considerate dagli esperti una buona base su cui lavorare.

Domani sera si riunirà quindi un altro Eurogruppo e giovedì i leader dovrebbero mettere il sigillo finale nel summit del Consiglio dei ventotto. Nonostante un altro rinvio, i mercati hanno chiuso in positivo: le banche greche hanno ottenuto una nuova iniezione di liquidità dalla Banca centrale europea, circa due miliardi di euro. «Quella presentata da Atene è una buona proposta ma bisogna lavorarci su e ci resta molto poco tempo» ha detto il cancelliere tedesco, Angela Merkel, alla fine dei lavori. Concetto ribadito dal direttore generale del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde: «C’è ancora molto, moltissimo lavoro».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE