Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Assalto talebano a Camp Bastion

· Almeno trentadue morti nella battaglia nell’ex base britannica ·

Intensi combattimenti si registrano nella ex base britannica di Camp Bastion, situata nella provincia meridionale afghana di Helmand, fra un numero imprecisato di talebani pesantemente armati e reparti delle forze di sicurezza. Il bilancio provvisorio è di cinque soldati e ventisette miliziani morti.

Lo scrive l’agenzia di stampa Pajhwok. Costruita dalla Gran Bretagna, Camp Bastion ha ospitato fino ad alcuni mesi fa un massimo di ventiquattromila militari della Forza internazionale di assistenza alla sicurezza (Isaf) e ora è stata trasferita alle autorità afghane. Il portavoce del Governo provinciale, Omar Zwak, ha detto ai giornalisti che gli scontri, iniziati due giorni fa, sembravano essere terminati, ma che durante la notte i talebani hanno inviato rinforzi, riaccendendo le ostilità. Nella rivendicazione pubblicata sulla loro pagina online, gli insorti sostengono, in un bilancio che non ha trovato conferma da fonti ufficiali, di avere ucciso «circa duecentottanta persone delle forze nemiche» e di avere «distrutto duecento veicoli, gravemente danneggiato alcuni aerei e dato alle fiamme un deposito di carburante».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

27 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE