Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Assalto alle miniere liberiane

· Presi di mira gli impianti dati in concessione al colosso mondiale dell’acciaio ·

Un gruppo di uomini armati ha dato l’assalto ad alcune miniere di ferro date in concessione dal Governo della Liberia al colosso mondiale dell’acciaio a guida indiana ArcelorMittal. 

Le miniere prese di mira si trovano nella zona di Yekepa, nella contea di Nimba, a nord-est, non lontano dal confine con la Costa d’Avorio. Durante l’assalto, prima dell’intervento della polizia, sono stati saccheggiati uffici e incendiate installazioni della ArcelorMittal, il più grande produttore di acciaio del mondo. In merito alla vicenda, la stampa di Monrovia ha scritto di aspri contrasti relativi al rispetto di accordi sottoscritti dalla multinazionale con le comunità locali. Le forze di sicurezza sono immediatamente intervenute. Negli scontri sono rimasti feriti sei agenti, mentre quarantasette assalitori sono invece stati arrestati. L’accordo con il Governo liberiano prevede una concessione di venticinque anni per le attività di estrazione nei bacini minerari e lo sfruttamento del ferro.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE