Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In arrivo a Pozzallo
la nave Asso 25
con 62 migranti

È atteso questo pomeriggio a Pozzallo, nel ragusano, l’arrivo dei 62 migranti salvati ieri dalla nave Asso 25, il rimorchiatore impiegato nelle piattaforme offshore del mar Mediterraneo e diretto a Lampedusa. Questa mattina è stata la Guardia costiera di Roma a comunicare al comandante dell’imbarcazione il porto di Pozzallo come luogo di attracco. Stando alle prime ricostruzioni, i migranti sono partiti due giorni fa dalle coste libiche a bordo di un gommone, che era stato avvistato da alcuni aerei in perlustrazione senza, però, che nessuno procedesse al loro salvataggio. Secondo quanto riferisce l'Alto commissariato per i rifugiati delle Nazioni Unite (Unhcr), nella stessa giornata di mercoledì sono partite altre imbarcazioni: tre di esse, con a bordo complessivamente 370 migranti, sono state recuperate dalla Marina maltese, ed altre sono state riportate indietro dalle motovedette libiche, intervenute in un secondo momento. Secondo quanto riferisce su Twitter «Alarm Phone», un call center di volontari che raccolgono richieste di soccorso in mare da parte di migranti, il gommone ha cercato di mettersi in contatto prima dell’arrivo della Asso 25 ma, nonostante si trovasse in acque di ricerca e soccorso maltesi, La Valletta non è intervenuta. «Stiamo perdendo vite umane e l’esperienza preziosa di anni di salvataggio» denuncia la portavoce dell’Unhcr, Carlotta Sami.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE