Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Armi e fame

· La Corea del Nord alle prese con la carenza di cibo mentre il regime investe risorse nel nucleare ·

I raccolti nella Corea del Nord crescono del cinque per cento  per il terzo anno consecutivo, ma la malnutrizione resta un problema cronico. Lo rileva un comunicato congiunto del Programma alimentare mondiale (Pam) e l’Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) sui risultati di una missione condotta tra fine settembre e inizio ottobre — nel periodo del principale raccolto annuale di cereali — in tutte le nove province agricole del Paese. Il rapporto osserva che il tasso di malnutrizione infantile è costantemente diminuito negli ultimi dieci  anni, ma rileva anche che il tasso di ritardo nella crescita dovuto alla malnutrizione nei primi mille giorni di vita di un bambino resta elevato. La produzione alimentare  del 2013, stimata a circa 5,03 milioni di tonnellate (incluso il riso), è aumentata di circa il cinque per cento rispetto all’anno precedente.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

07 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE