Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Voto libero e responsabile

· ​Appello dei leader religiosi in Indonesia ·

Un elettore dopo il voto

Educare le persone a votare responsabilmente, evitando polarizzazioni ideologiche, scegliendo sempre e comunque la via del bene comune: è quanto raccomandano, in vista delle elezioni presidenziali del 17 aprile, i leader della Chiesa cattolica e di altre comunità religiose a tutta la popolazione indonesiana. In occasione di un seminario svoltosi nei giorni scorsi nella capitale dal titolo: «Il ruolo dei leader religiosi nella creazione di un’Indonesia pacifica e dignitosa», un gruppo di oltre cinquanta insegnanti, dirigenti, accademici e amministratori religiosi hanno analizzato e discusso su come far arrivare alla gente il giusto messaggio circa l’esercizio del diritto al voto in un clima sereno. Durante i lavori, diversi leader religiosi come Bahrul Hayat, (vicepresidente del Consiglio esecutivo della moschea Istiqlal e docente presso l’Università Islamica di stato Syarif Hidayatullah), Gomar Gultom (segretario generale della Comunione delle Chiese in Indonesia), I. Nengah Dana (leader indù), Bhikhu Atthadiro (buddista), hanno convenuto sull’urgenza di trascorrere il tempo della campagna elettorale evitando la polarizzazione, soprattutto se legata a fattori o forme di carattere religioso. «Le persone hanno bisogno di essere educate a votare responsabilmente, mettendo da parte qualsiasi spiacevole violenza legata a ideologie religiose», ha spiegato Mathew Paat, leader laico cattolico, tra i presenti al seminario.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE