Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Anche Putin minaccia sanzioni

· In risposta alle misure adottate da Stati Uniti ed Europa ·

Kiev, 30. Rispondendo alle sanzioni economiche adottate da Stati Uniti e Unione europea contro Mosca in relazione alla crisi ucraina, il presidente russo, Vladimir Putin, ha avvertito di essere pronto a riconsiderare le partecipazioni delle aziende occidentali ai progetti economici in Russia, soprattutto quelli energetici. Da Minsk, in Bielorussia, dove si trova per partecipare al vertice euroasiatico, il presidente ha spiegato che il Governo di Mosca ha proposto di adottare sanzioni analoghe a quelle varate da Washington e Bruxelles, aggiungendo, però, di ritenere che al momento «non ce ne sia bisogno». Dopo avere negato ancora una volta la presenza di militari o istruttori russi nell’est dell’Ucraina — Putin ha espresso l’auspicio che gli osservatori militari dell’Osce rapiti dai filo-russi a Sloviansk vengano rilasciati al più presto.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE