Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Altri militari al confine con il Messico

· ​Il Pentagono rafforza la sicurezza ·

Gli Stati Uniti hanno inviato altri 3750 militari al confine col Messico per dare «ulteriore sostegno» alle forze di sicurezza di confine del Custom and Border Protection (Cbp). Lo ha annunciato il Pentagono, spiegando che il dispiegamento di ulteriori forze è stato approvato l’11 gennaio scorso dal segretario alla Difesa facente funzioni Patrick Shanahan.

Uomini in preghiera al confine tra Stati Uniti e Messico a Tijuana (Afp)

L’invio di rinforzi porta a 4350 i militari schierati al confine a sostegno degli agenti del Cbp.

I nuovi reparti sono stati dotati di unità mobili di sorveglianza e di quasi duecentocinquanta chilometri di filo spinato per rafforzare il controllo della frontiera in attesa di nuovi interventi. Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che ha messo al centro della sua politica il contrasto ai migranti provenienti dal Messico, ha sottolineato su Twitter la sua soddisfazione.

«Con le carovane che marciano attraverso il Messico verso il nostro paese, i repubblicani devono prepararsi per fare quanto necessario per una forte sicurezza al confine. I democratici non fanno nulla. Se non c’è il muro, non c’è sicurezza. Traffico di esseri umani, droga, criminali di tutti i tipi», ha twittato il presidente, impegnato in una difficile trattativa con la maggioranza democratica al Congresso per l’approvazione dei fondi necessari alla costruzione della barriera al confine meridionale. La mancata approvazione della legge di bilancio, che contiene i fondi per il muro, potrebbe portare a un nuovo blocco delle attività federali.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

21 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE