Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alta tensione tra Tripoli e Tobruk

· Dopo la strage a Derna causata da un bombardamento ·

Il bombardamento aereo su Derna, avvenuto nella notte tra domenica e lunedì scorsi, ha fatto nuovamente crescere la tensione tra le due entità libiche: Tripoli e Tobruk. A perdere la vita nell’attacco aereo — secondo il bilancio finale — sono state quindici persone, tra cui dodici donne e bambini, appartenenti quasi tutti alla stessa famiglia. Decine i feriti, tra cui tre bambini.

Resto di un ordigno esploso a Derna

L’episodio non è stato rivendicato, ma l’esecutivo di Tripoli ha puntato il dito su quello di Tobruk. Da mesi, infatti, le forze del generale Khalifa Haftar, considerato “uomo forte” del governo di Tobruk, assediano la città di Derna, dove è presente una vasta coalizione che include anche elementi jihadisti. Haftar ha negato ogni coinvolgimento della sua aviazione nel tragico episodio. Secondo un parlamentare libico — una versione sostenuta anche dal consiglio dei Mujahedin di Derna — a colpire sarebbero stati aerei militari egiziani. Il Cairo è tra i più forti sostenitori di Haftar e già in passato è intervenuto con la sua aviazione nel conflitto libico. Tuttavia, non ci sono al momenti fonti indipendenti che possano confermare o smentire tale ricostruzione dei fatti. Il consiglio presidenziale di Tripoli, guidato dal premier Fayez Al Sarraj, ha chiesto al consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di aprire almeno un’inchiesta sull’episodio. La Libia continua a essere afflitta da una cronica instabilità dalla caduta del regime di Muhammad Gheddafi nel 2011. Sono presenti, nel paese, due esecutivi rivali che si contendono il controllo territoriali. Un esecutivo, con sede a Tripoli e riconosciuto dalla comunità internazionale, è presieduto da Fayez al Sarraj mentre l’altro governo, basato a Tobruk nell’est del paese, è controllato dal generale Khalifa Haftar. Le Nazioni Unite sono intervenute, nella crisi libica, per cercare di arrivare a una ricomposizione politica tra le due entità, facilitando il dialogo tra Tripoli e Tobruk. Il processo, che ha avuto parziale successo, potrebbe essere messo in discussione da sviluppi avversi sul campo, come nel caso di Derna.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE