Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Alta affluenza in Iran

· Oltre 33 milioni di cittadini si sono recati alle urne per rinnovare il Parlamento ·

I primi dati ufficiali sulla partecipazione al voto per rinnovare il Parlamento e l’Assemblea degli esperti iraniani registrano un’affluenza intorno al 60 per cento: nelle prime elezioni tenute in Iran, dopo l’accordo sul nucleare a luglio e la revoca delle sanzioni a gennaio, hanno infatti votato oltre 33 milioni di iraniani su 55 milioni di cittadini chiamati alle urne.

L’inizio delle operazioni degli scrutatori in un seggio di Teheran (Reuters)

I dati sono stati resi noti dal portavoce del ministero dell’Interno, Hossein Ali Amiri, il quale ha segnalato che la cifra definitiva potrebbe ancora crescere man mano che si ricontano i voti in tutto il Paese. Il portavoce ha spiegato che i primi risultati saranno annunciati nel corso della giornata. L’esito finale è però improbabile arrivi prima di lunedì. Tuttavia dai primi risultati appare che nessuno riuscirà a conquistare la maggioranza dei 290 seggi nel Majlis (il Parlamento iraniano). Inoltre, il portavoce ha messo in guardia dalle speculazioni, avvertendo che è troppo presto per fare pronostici. Amiri ha spiegato che in alcune città si potrebbe andare al ballottaggio, perché nessuno dei candidati ha raggiunto il quorum previsto del 25 per cento per passare al primo turno.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 gennaio 2019

NOTIZIE CORRELATE