Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

All’ospedale pediatrico Bambino Gesù
il premio Roma

Fin da quando l’ospedale Bambino Gesù «è stato donato alla Santa Sede, è sempre stato per noi prioritario prenderci cura dei più piccoli, dei più bisognosi». Lo ha sottolineato il cardinale Pietro Parolin ritirando all’università La Sapienza il Premio Roma 2019, sezione Urbs Universalis, assegnato alla Santa Sede per il 150° anniversario del nosocomio pediatrico. Nel corso della cerimonia, svoltasi la sera di mercoledì 12 giugno, il porporato ha ricordato come il Bambino Gesù rappresenti un polo di eccellenza in Europa e nel mondo e stia crescendo ancor di più, grazie a progetti di ricerca e di formazione per migliorare le prestazioni mediche e sanitarie in vari Paesi: dalla Repubblica Centrafricana alla Tanzania, dall’Etiopia alla Siria, dalla Giordania alla Cambogia, dall’India alla Cina, fino alla Russia. Nel corso della manifestazione è stato trasmesso Il futuro è una storia di bambini, un video con i numeri e le eccellenze dell’ospedale che impegna 3300 professionisti. A nome loro è intervenuta anche la presidente Mariella Enoc, la quale ha evidenziato come prendersi cura dei bimbi significhi «stare accanto a madri e padri spaventati, fratellini che vogliono stare vicini tra loro, famiglie terrorizzate per le sorti dei piccoli, ma anche piene di speranza».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE